home /  blog
  Ande: Agosto e la Pacha Mama
20/08/2015

Gli abitanti delle Ande, fin dai tempi precolombini, hanno un profondo legame con le forze della natura, gli Apu (spiriti che abitano le montagne sacre), il Sole e la Luna. La Pachamama, Madre Terra, e dea della fertilitá nel mondo Inca, é generatrice di tutto ció che esiste ed é la vera fonte della vita. I contadini e i comuneros delle Ande, da sempre hanno vissuto in comunione e simbiosi con la madre terra e nella cultura Inca, i luoghi sacri e di culto spesso erano costruiti in onore delle divinitá della natura.

Durante il mese di agosto, gli abitanti delle Ande, rendono omaggio alla Pachamama, in un periodo di stagione secca, dove la madre terra é considerata assetata e affamata, i contadini sentono il bisogno di ringraziare gli spiriti della natura per la loro bontá e per tutto ció che offrono all’uomo. Il rituale di ringraziamento e di offerta alla Pachamama viene chiamato “ pago a la tierra”: si offrono e si restituiscono alla natura i vari simboli della vita contadina andina: foglie di coca( per gli andini sono le mediatrici fra il mondo naturale e quello umano),chicha (bevanda di mais fermentato), mais e semi di cereali, dolci e biscotti, vino e bevande, fiori, incenso, ecc..

Dopo invocazioni e ringraziamenti agli Apu e agli altri spiriti importanti della natura, il pago alla terra si conclude bruciando le offerte e sotterrando le ceneri, al fine di restituirle definitivamente alla terra da dove provengono. Anche se i rituali dei “pagos a la tierra” delle Ande sono molto antichi, attualmente il mese di agosto non é solo il mese dove tutti i contadini, i comuneros si dedicano a ringraziare la Pachamama, ma anche nelle cittá, come Cusco, gli abitanti si preoccupano di fare offerte alla madre terra, per garantirsi prosperitá e buona salute.